Karma Yoga, lo yoga del lavoro e della retta azione

Continuiamo a parlare dei molti tipi di yoga che abbiamo iniziato ad elencare in questo post. Dopo l’Hatha Yoga – lo yoga che pratichiamo noi di Ginkgo Lab nelle sedi di Campi Bisenzio e Comeana – vediamo Karma Yoga, lo yoga del lavoro e della retta azione. 
« ‘L’uomo che ha realizzato la sua identità spirituale non ha interessi personali nell’adempiere i doveri prescritti né ha motivo di non compiere tali doveri. Egli non dipende da alcuno per nessuna cosa. Si devono dunque compiere il proprio lavoro e le proprie azioni per dovere, senza attaccamento ai frutti dell’azione, perché agendo senza attaccamento si raggiunge il Supremo. »
(Bhagavad Gita, III, 18-19)
Il Karma yoga è lo yoga del lavoro disinteressato, con il cuore e la mente libera dall’attaccamento ai frutti che ne possono derivare. Lavorare per il lavoro in se stesso, è la via per la pace infinita e la realizzazione interiore. Significa partecipare coscientemente al compimento del complessivo disegno della vita universale. Qualunque tipo di incarico è parte di un meccanismo divino complessivo. Il Karma-yogi compie bene il suo lavoro oggi, nel qui ed ora, e rinuncia a desiderare, attaccarsi ai frutti futuri del suo lavoro, assecondandosi a strumento del lavoro universale.
Preziosi insegnamenti di Karma Yoga vengono dal poema sacro indiano della Bhagavad Gita, che costituisce parte del VI libro della vastissima opera del Mahabharata, scritto si dice nel II sec. a. C. In questo poema si racconta la guerra fratricida tra i Pandu o Pandava, capeggiati da Arjuna,  e i Kuru, capeggiati dal valente cugino Daryodhana. Quando Arjuna si trova sul campo di battaglia davanti al suo maestro e i suoi parenti schierati per affrontarsi in battaglia, il suo ardore e la sua devozione nei confronti del suo ruolo di guerriero vacilla. Krishna, espressione manifesta dell’Assoluto, gli si presenta offre il percorso dell’azione disinteressata. 
 
Mi viene da commentare che il lavoro del genitore, quando ben fatto, è Karma Yoga. Che ne pensate?
Fonte: Carlo Patrian, Yoga, Sperling e Kuffer
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...